domenica 2 agosto 2020



LEZIONI DALL'ORIENTE 
 
ESERCIZI DI MOBILITÀ ARTICOLARE 


Un caro saluto a tutti gli amici e colleghi di volleyproject Blog. In questo periodo di vacanza, ci si appresta a programmare Al meglio la stagione “con la speranza che si potrà ricominciare”. Oggi ho inserito un nuovo video che proviene direttamente dall'oriente, realizzato durante un allenamento giovanile, all'interno del quale potete vedere alcune proposte, con esercizi di mobilizzazione articolare, alcuni inusuali con riferimento al lavoro che generalmente propongo e ho visto realizzare in palestra. Come sempre v’invito a osservare il video ponendo l'attenzione sia sulla capacità di eseguire il movimento In modo armonico e controllato con riferimento ai vari segmenti corporei, sia all’aspetto mentale. Come spesso affermo, lo sport in Oriente non è solo attività fisica ma definirei quasi una religione. Si può notare che durante i movimenti le atlete recitano, io lo definirei un “Mantra” che probabilmente le aiuta a mantenere il giusto ritmo e concentrazione nell’esecuzione. Come sempre spero che il post sia di vostro gradimento. Aspetto suggerimenti e consigli. 
A presto. 
Stefano Lorusso.




domenica 26 luglio 2020




ESERCIZI ANALITICI E SINTETICI 

Buongiorno amici e colleghi, oggi vi propongo un video interessante,  all’interno del quale potete visionare una serie di esercizi analitici e sintetici realizzati da atlete di 12 e 13 anni, con particolare riferimento ai fondamentali di ricezione e attacco.
Penso che confrontarci con modelli e metodologie fuori dal nostro contesto Nazionale da la possibilità a noi tecnici di valutare e accrescere il nostro bagaglio di conoscenze. Il video è presente su YouTube.

Stefano Lorusso




venerdì 3 luglio 2020



INTRODUZIONE
ALLA TEORIA DELLA MOTIVAZIONE

Abraham Maslow è stato uno psicologo statunitense nato il primo aprile del 1908, a New York City. Maslow era il primogenito di una coppia di ebrei immigrati negli Stati Uniti dalla Russia che vissero per diversi anni a Brooklyn. Lo caratterizzano gli studi sulla motivazione. Lo psicologo elaborò una classificazione gerarchica della motivazione con bisogni primari e secondari. Maslow per diversi anni lavorò al Brooklyn College dove diede un grosso contributo allo studio della motivazione e alla psicologia umanistica, della quale è considerato il padre Abraham Maslow, inoltre, sostiene che non tutti i comportamenti sono motivati dai bisogni fondamentali. Infatti, ci sono dei comportamenti motivati da stimoli esterni o puramente espressivi. In sostanza, e i gradi di motivazione, per questo si possono avere comportamenti molto motivati e altri meno. In ogni caso, la motivazione è il motore che muove ogni essere vivente alla soddisfazione di un dato bisogno e da cui riesce a trarre gratificazione personale.

Maslow afferma che dopo una lunga gratificazione i bisogni fondamentali più alti possono divenire indipendenti dai loro prerequisiti e dalla propria stessa gratificazione. Questo vuol dire che alcuni aspetti della persona sono divenuti autonomi, cioè indipendenti dalle stesse gratificazioni che li hanno prodotti.
La motivazione, dunque, può essere definita come l’insieme dei fattori alla base del comportamento che inducono una persona ad agire per il raggiungimento di uno scopo. La motivazione dipende dalle competenze, cosa si è in grado di fare e dai valori personali, ovvero ciò che si vuole fare.
L’impulso motivazionale si ha ogni volta che l’individuo avverte un bisogno, che rappresenta la percezione di uno squilibrio tra la situazione attuale e una situazione desiderata. Il bisogno è quindi uno stato di insoddisfazione che spinge l’uomo a procurarsi i mezzi necessari per riuscire a realizzarlo o sublimarlo. L’articolo tratto dal libro “Motivazione e Personalità” lo potete trovare e scaricare in formato PDF sulla homepage del mio sito all’indirizzo https://sites.google.com/site/professionalvolley/home
Questo saggio è un testo essenziale per comprendere i presupposti teorici e gli obiettivi terapeutici e conoscitivi di uno degli indirizzi centrali della psicologia e della personalità. Buona lettura.

Stefano Lorusso.